2020 anno ‘horribilis’ per l’Italia, Istat conferma: tutti i dati

Ergomac banner ad
Eltrak - Cat banner ad

L’istituto di statistica ha pubblicato i dati economici del 2020 dal quale emerge un crollo impressionante dell’economia italiana a causa della pandemia.

L’anno della pandemia verrà ricordato dai libri di stori e da chi l’ha vissuto come uno dei peggiori degli ultimi tempi, ma solo la ‘potenza dei numeri’ messi nero su bianco può confermare quanto sia stato difficile.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad
Officine Marchetti banner ad

Nei dati pubblicati oggi dall’Istat emerge con forza l’impatto del coronavirus sull’economia italiana, con un Prodotto Interno Lordo in caduta libera.

A fronte di questo, l’indebitamento del paese è aumento e la pressione fiscale, tra i problemi più importanti dell’Italia, è risultata addirittura in crescita.

I dati ufficiali pubblicati dall’Istat mostrano come l’avvento della pandemia nel 2020 abbia trascinato al ribasso il Prodotto Interno Lordo italiano, in crollo dell’8,9%.

Nel 2019, in epoca pre-pandemia, il Pil risultava in crescita, anche se soltanto dello 0,4%, con una revisione al rialzo dello 0,1% da parte dell’Istat sulla base dei nuovi dati. “La stima aggiornata dei conti economici nazionali conferma la contrazione di entità eccezionale dell’economia nel 2020”, sottolineano dall’Istat.

Il Pil del 2020 ai prezzi di mercato risulta pari a 1.653.577 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 1.982 milioni rispetto alla stima di marzo scorso. Per il 2019 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 3.993 milioni di euro, aggiunge l’Istat.

Fonte: www.money.it