Arabia Saudita Punta sul Settore Minerario per Diversificare l’Economia

Photo: Tom Fish
Eltrak - Cat banner ad

L’Arabia Saudita, leader mondiale nell’esportazione di petrolio, mira a diversificare la propria economia sfruttando il vasto potenziale del settore minerario. Una legge sulle miniere introdotta nel 2021 sta attirando ora un notevole interesse grazie alle sue interessanti opzioni di licenza per gli investitori.

Secondo un recente annuncio di Jarrah Al-Jarrah, portavoce del Ministero dell’Industria e dei Minerali saudita, il governo sta offrendo un permesso di prospezione estendibile di due anni per tutti i tipi di minerali. Ciò fornisce alle aziende un lasso di tempo flessibile per valutare i potenziali siti minerari in tutto il Regno.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

Per coloro che cercano esplorazioni più avanzate, sono disponibili anche licenze quinquennali per aree specifiche identificate dal Ministero. Queste zone designate offrono un chiaro focus per gli sforzi di esplorazione e potenzialmente detengono risorse minerarie significative.

Al-Jarrah ha sottolineato la varietà di opzioni all’interno della nuova legge sugli investimenti minerari. Ha evidenziato sei diversi tipi di licenze minerarie rivolte al settore privato, con il permesso di prospezione biennale e la licenza di esplorazione quinquennale come passaggi iniziali chiave.

Questa iniziativa arriva mentre l’Arabia Saudita cerca di sfruttare la sua industria mineraria stimata in 2,5 trilioni di dollari. Attirando investimenti nazionali e internazionali, il Paese mira a sviluppare questo settore redditizio e diversificare la sua base economica al di là della dipendenza dal petrolio.

L’introduzione di queste licenze di esplorazione rappresenta un significativo passo avanti per il settore minerario dell’Arabia Saudita. Grazie a un processo di licenza semplificato e alla sua vasta ricchezza mineraria, il Regno è destinato a diventare un attore importante nell’industria mineraria globale.