Cattedrali di marmo, l’arte scolpita dai flutti in Patagonia

Ergomac banner ad
Eltrak - Cat banner ad

Cattedrali di marmo, chiamate così perchè maestose, affascinanti, solenni al punto da meritare un silenzio quasi religioso, mentre il nostro sguardo viaggia tra sfumature e forme.

Certi anfratti naturali sono abitati da suggestioni incredibili che vanno oltre lo spettacolo che raggiunge i soli occhi. Ogni senso è rapito, invaso dai giochi di luce che arredano come fossero incredibili presenze materiali. Spesso quel che percepiamo subisce una trasformazione perchè elaborata dall’emozione. Così la fotografa americana di paesaggi ed ambientalista Linde Waidehofer ci dona un mondo filtrandolo con il suo sguardo.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

Il suo è un tempio incantato di immagini e colori, come quello scolpito dalla natura in Patagonia. Possiamo rivivere questo spettacolare anfratto attraverso una serie di fotografie della Waidehofer. Parliamo delle Cattedrali di marmo che la fotografa ha visitato nel 2003 lasciandosi rapire totalmente. Una meraviglia cilena che fa da protagonista in uno dei suoi libri fotografici in formato ebook liberamente scaricabili dal titolo “Blue Light. The Marbles Caverns of Patagonia“.

Nel bel mezzo dei flutti il miracolo naturale delle Cattedrali di marmo

Grotte di marmo che si ergono sopra le acque cristalline del Lago Carrera, il secondo più grande dell’intero Sud America a metà tra Cile (dove è conosciuto come General Carrera) e Argentina (dove prende il nome di Lago Buenos Aires).
Una delle espressioni naturali di questo mondo che assorbe un potere suggestivo tale da apparire persino misterioso. E’ una roccia situata sul versante cileno del lago ed è caratterizzata da tre mestosi anfratti plasmati dai flutti dalle sfumature celestiali: la Cappella (La Capilla), la Cattedrale (El Catedral) e la Grotta (La Cueva).

Come nascono le grotte di marmo?

Nel corso di oltre 6000 anni i flutti del lago hanno eternato il loro percorso nel marmo, carezzandolo. Acqua e luce si sposano per donare alle Marble Caves della Patagonia quell’effetto onirico che ondeggia sulle pareti marmoree.
Ogni stagione dona alle cattedrali un aspetto differente, in base al livello dell’acqua e allo scioglimento dei ghiacciai.

Fonte: www.stylise.it