Marmo di Orosei, il marmo pregiato della Sardegna

Eltrak - Cat banner ad
Papagiannoulis banner ad

La Sardegna è una tra le terre più antiche a conservare marmi unici e pregiati, primo fra tutti il rinomato marmo chiaro di Orosei, con i suoi inusuali cromatismi e raffinate venature.

Questa tipologia di marmo, noto anche come Breccia Sarda, Biancone, Perlato Olimpo, Tigrato d’Oriente, Daino Reale e Daino Imperiale, ha origine da una formazione carbonica presente nel Monte Tuttavista, a Orosei, risalente al periodo Giurassico-Cretaceo.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

le caratteristiche del marmo di Orosei

ll Marmo di Orosei ha un aspetto cromatico caratteristico, dovuto alle inclusioni di fossili di conchiglie, coralli e altri organismi, e presenta anche ottime caratteristiche fisico-meccaniche, in quanto roccia metamorfica composta prevalentemente da carbonato di calcio. Facilmente riconoscibile grazie a questa sua alternanza di strati di marmi calcarei e marmi dolomitici, il marmo di Orosei ha un colore che va dal beige al nocciola-crema ed è impreziosito da venature più scure di calcite e lamine di onice, all’origine della sua particolare eleganza.

Dal punto di vista geologico, la roccia appartiene alla famiglia delle rocce sedimentarie e viene classificata come biopelsparite Folk. Fossili, gusci, conchiglie, minerali e alghe vengono cristallizzati nella pietra dando così vita ad un bellissimo e unico marmo, il primo in Sardegna per quantitativi estratti ed estensione del bacino produttivo.

come viene lavorato

L’estrazione del marmo di Orosei ebbe inizio negli anni ’60, dalle cave del monte Tuttavista. L’estrazione avviene per mezzo di moderni macchinari e mezzi operatori (macchine a filo, segatrici a catena, pale meccaniche, escavatori, ecc.) e i blocchi ricavati possono variare da 2 Ton fino a 30 Ton. Successivamente, i blocchi vengono segati in vari formati e spessori (lastre di dimensioni di circa 4-5 mq., mattonelle di svariate dimensioni per pavimentazioni interne ed esterne, filagne per scale e davanzali, ecc.). Per la segagione dei blocchi, vengono utilizzati telai (lastre) e tagliablocchi (mattonelle e filagne), per ottenere, così, un prodotto semilavorato (grezzo). Per ottenere, invece, il prodotto finito, il marmo viene sottoposto ad ulteriori lavorazioni quali:

  • Sabbiatura: una lavorazione superficiale che rende il materiale ruvido ma non tagliente e particolarmente uniforme; vista la caratteristica antiscivolo data dalla ruvidità che la superficie assume dopo la lavorazione, questo marmo è indicato per esterni o come rivestimento da interni preventivamente trattato;
  • Bocciardatura: il trattamento che rende il materiale particolarmente ruvido e scolpito e indicato per tutte le applicazioni esterne; vista la sua caratteristica antiscivolo data dalla ruvidità che la superficie assume dopo la lavorazione, è indicato per gli esterni;
  • Spazzolatura: il trattamento che dona al materiale un effetto anticato rendendo la superficie particolarmente morbida e liscia al tatto; è consigliato per gli interni e applicabile a pavimenti e rivestimenti;
  • Silky: la lavorazione caratterizzata da rilievi irregolari che donano al materiale un effetto rustico ma estremamente morbido al tatto, rendendolo particolarmente adatto per gli interni e applicabile a pavimenti e rivestimenti;
  • Velvet: la lavorazione che dona alla superficie un aspetto mosso e frastagliato, caratterizzato, però, da una morbidezza unica al tatto; consigliato per gli interni e applicabile a pavimenti e rivestimenti.

perché è così apprezzato

Rispetto alle altre tipologie di marmo, la varietà di Orosei si distingue per la sua duttilità, per la lucentezza, e per la particolarità delle colorazioni. Il marmo di Orosei è, ad oggi, estremamente versatile, utilizzato in vari modi e con varie applicazioni: per pavimentazioni interne ed esterne, rivestimenti interni ed esterni, scale, davanzali, soglie, ecc. Ampiamente utilizzato anche all’interno delle aree commerciali per via dei toni caldi delle sue colorazioni, il marmo di Orosei definisce uno stile incredibilmente ricercato ed elegante, con un carattere accogliente e anticato.

Fonte: www.marmomac.com