Grecia – Azienda Iktinos: Piano di investimenti da 8,2 milioni di euro e nuove attrezzature meccaniche

Eltrak - Cat banner ad
Iktinos Marmo acquisirà nuove attrezzature meccaniche per aumentare la produttività delle sue cave. Come commenta l’azienda sul suo corso quest’anno e come vede Iktinos le prospettive per il prossimo anno.

L’Assemblea Generale Straordinaria degli azionisti di Iktinos Marmo ha approvato all’unanimità (quorum 69,12%) la presentazione di una domanda per l’inclusione di un piano di investimenti nel regime di aiuti “Imprenditorialità generale” nella legge di sviluppo 4399/2016. Nello specifico:

  • La società quotata investirà 8.164 milioni di euro per rinnovare tutte le sue attrezzature meccaniche nella cava di Volakas, a Drama, in Grecia, mentre le attrezzature usate esistenti saranno trasferite ad altre cave di proprietà della società nel Paese.
  • L’importo dell’investimento sarà finanziato per il 20% mediante prestito (Banca nazionale NBG + 6,43%) e per l’80% tramite leasing (National, Alpha e Piraeus Leasing).
  • Iktinos Marmo beneficerà dell’esenzione fiscale (entro i prossimi cinque anni) pari al 35% dell’investimento. I benefici che deriveranno da questo investimento riguardano la riduzione dei costi operativi (ore uomo, energia, ecc.) Oltre alla possibilità di aumentare la produzione.

A margine dell’assemblea generale, la direzione della società quotata, rispondendo alle pertinenti domande degli azionisti, ha osservato, tra l’altro:

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad
Officine Marchetti banner ad
  • Il fatturato di quest’anno dovrebbe diminuire dal 20% al 25% a causa della pandemia.
  • Le vendite vengono effettuate in Cina, ma inferiori rispetto al passato. “Le fiere non si tengono, molti progetti sono stati interrotti ei venditori non si muovono perché c’è un obbligo di quarantena di 14 giorni.” Noi come azienda stiamo andando relativamente bene “, come ha detto.
  • Nessuno può prevedere con certezza come si svilupperà nel 2021. Molto probabilmente sarà influenzato dalla pandemia nel primo semestre. Tuttavia, quando l’ostacolo del covid-19 viene superato, ci sono le condizioni per prestazioni economiche nettamente superiori, poiché ci sono progetti e richieste dall’estero che vengono lasciati indietro.
  • Per quanto riguarda lo sfruttamento della proprietà a Creta, ci sono discussioni senza aver raggiunto un accordo.
  • Sul fronte delle fonti rinnovabili, il parco eolico esistente funziona normalmente, contribuendo ai risultati del gruppo, mentre la società quotata è in attesa di procedere con nuovi investimenti su questo fronte.

Fonte: www.euro2day.gr