Il marmo fa parte del Patrimonio – Presentazione del “Marmo di Carrara Asset del Patrimonio Italiano”

Photo by Megan Andrews on Unsplash
Eltrak banner ad

«Ogni qualvolta che qualcuno nella storia ha amministrato o occupato questo territorio ha avuto una primaria preoccupazione: lo sfruttamento del marmo, che riflesso ha generato bellezza e ricchezza. Il marmo è il materiale che ha reso celebre l’Italia nel mondo più di qualsiasi altro grazie a Michelangelo, Canova e tanti altri. Gli asset identitari degli Stati Generali del Patrimonio Italiano devono soddisfare almeno tre caratteristiche: ecco perché il marmo ne può far parte.»

Ivan Drogo, Presidente degli Stati Generali del Patrimonio Italiano, consulta permanente e plenaria costituita dai rappresentanti delle più autorevoli ed importanti istituzioni ed organizzazioni private e pubbliche che operano nel settore del patrimonio, ha ufficialmente annunciato l’ingresso del marmo tra gli asset identitari del territorio in occasione della giornata di apertura della White Carrara organizzata da Imm CarraraFiere.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

Presentazione del “Marmo di Carrara Asset del Patrimonio Italiano” promossa dagli Stati Generali del Patrimonio Italiano, alla presenza del professor Ivan Drogo Inglese, presidente degli Stati Generali del Patrimonio Italiano, si tratta di una consulta permanente e plenaria costituita dai rappresentanti delle più autorevoli ed importanti istituzioni e organizzazioni, private e pubbliche, che operano nel settore del patrimonio.

Carrara è presente negli Stati Generali attraverso la Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.

«Oggi siamo qui per attribuire un riconoscimento, non certamente simbolico, a Carrara e al marmo – afferma il presidente -Un connubio, quello tra Carrara e il marmo, che dura da secoli.»

Fonte: www.versiliaproduce.it