Bianca: la prima macchina da caffè in marmo al mondo, nata a Pietrasanta

Eltrak - Cat banner ad
Papagiannoulis banner ad

L’originale macchina da caffè in puro marmo delle Alpi Apuane, Bianca, è una realtà, grazie a due giovani di Pietrasanta in Versilia, Michele Barsi e Andrea Tesconi.

I due amici, dopo gli studi, hanno iniziato a lavorare insieme, progettando Bianca, un elettrodomestico extralusso destinato agli appassionati del caffè profondo.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

Bianca

Bianca è una macchina da caffè a capsule realizzata interamente in puro Arabescato Corchia, il materiale di punta della Barsimarmi Quarries srl. Il prototipo è illuminato internamente con luci a LED e dotato di comandi touch programmati da Kymera srls. Barsimarmi Quarries srl ha fornito il marmo che La Fenice Marmi srl, azienda specializzata nella lavorazione speciale delle pietre naturali, ha successivamente lavorato.

Bianca, nata per non sprecare un materiale così prezioso, segue la politica di sostenibilità ambientale che Barsimarmi Quarries srl persegue da tempo. “Ci sono pezzi che, per le loro dimensioni, non possono essere venduti in lastre o blocchi delle dimensioni richieste dal mercato in cui operiamo da tempo, soprattutto quello estero dell’export. Il marmo della zona di Carrara, però, dato il suo eccezionale valore, deve essere valorizzato al massimo: non ci devono essere sprechi in questo settore. Per questo motivo, progettiamo e realizziamo prodotti diversi, utilizzando quasi interamente il nostro materiale e garantendo la stessa altissima qualità. In questo caso, è stato trasformato in oggetti di lusso che abbelliscono le case come solo il nostro oro bianco sa fare”.

I produttori

Tutto nasce dall’azienda di famiglia di Michele. Laureato in economia all’Università Cattolica di Milano, è attualmente responsabile marketing (CMO) della Barsimarmi Quarries srl. La famiglia Barsi è attiva nel settore dal 1950 e l’azienda è da anni leader mondiale indiscusso nell’estrazione e nel commercio del marmo di Carrara.

D’altra parte, Andrea ha appena terminato l’università, laureandosi al Design Campus di Firenze con una tesi che gli è valsa la laurea con lode. È stato Andrea a curare la progettazione e l’effettivo funzionamento della macchina.

“Con questa creazione, Barsimarmi Quarries srl entra di fatto nel mercato del design e dell’arredamento”, commenta Michele Barsi. Dopo aver sviluppato, collaborando con artisti locali, elementi d’arredo più strutturali come tavoli e statue, l’azienda apre finalmente le porte al product design con questo oggetto davvero extralusso che rappresenta una novità mondiale.

Dopo una fase di perfezionamento, Bianco sarà prodotto in edizione limitata, visti gli alti costi di produzione, e lanciato quest’estate.

Fonte: www.lagazzettadiviareggio.itwww.vendingnews.it