Esportazioni di prodotti in marmo della Grecia nel 2020

Qual è stato l’andamento delle esportazioni di prodotti in marmo nel 2020 rispetto al 2019?

Le statistiche Eurostat pubblicate di recente mostrano l’impatto della pandemia COVID-19, ma anche della guerra commerciale tra gli Stati Uniti – Cina, nelle esportazioni di prodotti in marmo della Grecia.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

La guerra commerciale iniziata nel 2018, ha influenzato negativamente le esportazioni di prodotti in marmo di tutti i paesi – fornitori nel 2019. La Grecia nello specifico, tra il 2018 e il 2019 ha registrato una diminuzione del valore delle esportazioni -9,63% e della quantità -6,09%. L’adeguamento e la normalizzazione del mercato erano previsti nel 2020, tuttavia non è stato possibile fare previsioni affidabili per l’andamento delle esportazioni.

La pandemia COVID-19 e i blocchi imposti, hanno posto fine a qualsiasi previsione positiva per il 2020. Le esportazioni totali di prodotti in marmo della Grecia tra il 2019 e il 2020 hanno registrato una diminuzione del -26,97% in valore e -23,05% in quantità. Tuttavia, confrontando le statistiche dal 2015 in poi, troviamo che le esportazioni del 2020 hanno raggiunto i livelli del 2016. Pertanto, potremmo dire che le esportazioni di marmo greco sono tornate indietro di cinque anni …

Nella tabella sottostante vediamo in dettaglio le variazioni mensili (%) delle esportazioni.

Nella tabella osserviamo la caduta durante tutto l’anno. Nella prima metà del 2020 il calo, dovuto allo scoppio della pandemia COVID-19 e ai blocchi, è rapido. Nella seconda metà tornano e registrano un aumento, ad eccezione dei mesi di agosto e dicembre, quando sono caduti.

Nelle esportazioni di marmo grezzo nel 2020 si è registrata una diminuzione, rispetto al 2019, del -34,53% in valore e -28,27 in quantità. Negli elaborati la diminuzione in valore è stata di -14,48% e in quantità -2,72%.

Nel 2019, la quota delle esportazioni di marmo grezzo, sul totale delle esportazioni, è stata del 62,32% in valore e del 79,56% in quantità. Per il 2020 la quota è del 55,87% in valore e del 74,16% in quantità. Rispettivamente nei marmi lavorati, nel 2019 la quota in valore è stata del 37,68% e in quantità del 20,44%. Nel 2020 la quota è del 44,13% in valore e del 25,84% in quantità.

Nelle principali destinazioni dei prodotti in marmo greci tra il 2019 e il 2020, c’è stato un calo delle esportazioni verso la Cina del -36,48% in valore e del 29,66% in quantità, negli Emirati Arabi Uniti -17,9% in valore e – 14,10% in quantità, Algeria -24,95% in valore e -29,33% in quantità, Qatar -12,3% in valore e -16,29% in quantità, Cipro -10,15% in valore e -18,79 in quantità. Nelle esportazioni negli USA si è registrato un decremento in valore -11,42% mentre in quantità si è registrato un aumento del + 6,54%.

 

*Le statistiche derivano dall’analisi dei codici del sistema armonizzato (SA):

25151100: Marmo e travertino, grezzi o rifilati grossolanamente.

25151200: Marmo e travertino, semplicemente tagliati, mediante segatura o altro, in blocchi o lastre di forma quadrata o rettangolare.

68022100: loro lavori di marmo, travertino e alabastro, semplicemente tagliati o segati, con una superficie piana o liscia (escl. Con una superficie completamente o parzialmente piallata, levigata, macinata grossolanamente o finemente o levigata, piastrelle, cubi e oggetti simili di sottovoce 6802,10, paracarri e pietre da bandiera)

68029100: Marmo, travertino e alabastro, in qualsiasi forma (escl. Piastrelle, cubi e oggetti simili della sottovoce 6802.10, bigiotteria, orologi, lampade e accessori per l’illuminazione e loro parti, bottoni, sculture e statue originali, divani, paracarri e pietre da bandiera)

*A causa del flusso continuo di dati, le statistiche possono cambiare durante l’anno

Per statistiche di più contattare: [email protected]