Camera di Commercio di Verona: export marmo sono in flessione nel primo semestre

Eltrak banner ad

Nel primo semestre di quest’anno l’export veronese è cresciuto considerevolmente nei mercati europei, sfiorando gli 8 miliardi (esattamente 7,8 miliardi). E anche questa volta il territorio scaligero, con un +5,9% rispetto al I semestre 2022, supera la media veneta (+3,2%) e quella nazionale (+4,2%).

Il Servizio Studi e Ricerca della Camera di Commercio di Verona rileva anche un aumento del 4,3% delle importazioni, sempre riferite allo stesso periodo, che si attestano sui 9,9 miliardi. Il principale sbocco delle merci scaligere si conferma la Germania, con un aumento del 14%.

Stonetech banner ad
Stonetech banner ad

Quanto ai principali mercati dell’export veronese sono in crescita, a parte gli Stati Uniti, la Svizzera e i Paesi Bassi, per variazioni di rientro dovute a esportazioni episodiche. I dati segnalano una concentrazione dei flussi verso la Germania che potrebbe preoccupare, data la fase recessiva attraversata dal Paese, con la disoccupazione aumentata al 5,4% e la crescita dell’economia rallentata. Il governo tedesco ha varato una serie di misure per sostenere l’economia, ma è probabile che la crisi si protragga per alcuni mesi.

Fonte: www.giornaleadige.it